WELCOME TO MILANO

Picture of Welcoming Gate
Welcoming Gate

WELCOME TO MILANO

“Il lascito architettonico e turistico dopo il 2026”

Prima tappa 2024 per Welcoming Gate, la serie di incontri e dibattiti sul mondo dell’hospitality e del turismo.

Come cambia l’Italia grazie ai grandi eventi internazionali

Milano, 28 febbraio 2024 – Come accaduto con EXPO nel 2015, Milano sta realizzando, in vista dei futuri eventi internazionali, progetti di ampia portata che avranno un impatto significativo sulla città, non solo durante le imminenti manifestazioni. Si pensi solo all’appuntamento delle Olimpiadi e Paralimpiadi invernali Milano-Cortina 2026, al Villaggio Olimpico di Parco Romana e all’Arena Olimpica nell’area di Santa Giulia.

Non poteva quindi che partire da Milano, il prossimo 8 marzo, la prima tappa del terzo anno di “Welcoming Gate –Projects & Development”, la serie di incontri, dibattiti e tavole rotonde organizzata da MC International e DOC-COM, dedicata al mondo dell’hospitality e allo sviluppo del settore. Una piattaforma di confronto e networking che “unisce i punti” fotografando lo stato dell’arte dell’accoglienza e del turismo, stimolando nuove progettualità e alimentando la business community.

L’appuntamento milanese (Via San Maurilio, 21) lancerà il nuovo programma 2024 di WG, che si concentrerà sempre di più sul tema dell’accoglienza e del welcoming, analizzando le tante e diverse specificità dei territori che ospiteranno grandi eventi. Altre tappe sono previste nel corso dell’anno a Venezia, Chioggia a primavera e Sondrio, Livigno e Bormio in autunno.

Due sessioni

“Welcome to Milano” si articolerà̀ in due sessioni: dapprima si parlerà de “L’eredità architettonica del dopo 2026: cosa resta a Milano, finalità e progetti per il futuro”; poi di “Un nuovo turismo fra esperienza e nuove tecnologie visto dai giovani under 30”.

A chiusura di ogni sessione sarà dato spazio a momenti di dibattito tra i relatori e il pubblico, con l’obiettivo di favorire la partecipazione attiva e promuovere opportunità di networking.

“Il focus, insomma, sarà sulla parte architettonica – spiega Marisa Corso, CEO di MC International – e su cosa succederà, dopo, di queste opere. Sarà presente Coima Sgr, gruppo leader nell’investimento, sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari per conto di investitori istituzionali -attivo dal 1974 nel settore immobiliare italiano – che si occuperà della realizzazione del Villaggio Olimpico e EVENTIM, azienda leader a livello internazionale nel settore ticketing e nell’organizzazione di eventi live che ha affidato la progettazione della nuova Arena di Milano allo studio dell’architetto David Chipperfield, in collaborazione con la società internazionale di ingegneria Arup. Così ci faremo spiegare, con la massima concretezza, come è nel nostro stile, quali sono state le richieste che l’investitore ha dato al progettista. A moderare l’incontro sarà professor Francesco Scullica del Politecnico di Milano”.

“La seconda tavola rotonda – aggiunge Chiara Caliceti, general manager di DOC-COM – sarà invece dedicata alle nuove forme del turismo dando la parola ai giovani che ne saranno i protagonisti. Con la moderazione dell’imprenditore e destination designer Andrea Baccuini, cercheremo di capire, insomma, cosa può essere migliorato nel modo di promuovere il nostro Paese a partire dagli occhi, dalle idee e dagli stimoli di Davide Grasso ed Emilio Lonardo, studenti del Politecnico di Milano, accompagnati dalla prof.ssa Laura Daglio e da Elisabetta Gaia Calabrese, Pietro Di Cara, Victor Elia Ferrari e Susanna Grossi studenti dello Iulm di Milano”.

Con il Politecnico verranno affrontate in particolare le novità, lo sviluppo e l’integrazione di tecnologie avanzate per trasformare l’esperienza di ospitalità, ma anche idee per proiettare l’industria dell’hospitality verso un futuro più sostenibile.

Con lo IULM si affronteranno temi come l’experience economy, lo studio e l’osservazione dei comportamenti turistici, la relazione tra turisti e territorio e anche benefici e best practices individuate nei processi di employee engagement e formazione del personale.”

Un nuovo sito internet

Nel corso dell’incontro dell’8 marzo, inoltre, verrà lanciato il nuovo sito di Welcoming Gate in cui verranno proposti, oltre alle notizie sempre aggiornate, anche tutti i filmati, le registrazioni degli interventi, le fotografie degli eventi passati. Non solo uno strumento di servizio sugli appuntamenti futuri, ma anche un ricco archivio dei percorsi finora fatti ed un contenitore di approfondimento dove si possono analizzare i temi di maggiore interesse. Un data base finalizzato ad una ricerca culturale sui temi che sono al centro dei nostri incontri.

Il Comitato Consultivo

Per approfondire i temi più importanti legati al mondo dell’hospitality in previsione alla luce dei grandi eventi  è stato costituito inoltre un comitato consultivo che riunisce le figure più rappresentative del settore, tra cui: Federico Aldini, il Presidente del Consiglio Ordine Architetti della Provincia di Milano; Magda Antonioli, Professore e Fellow POLIS Università Bocconi di Milano, Vicepresidente ETC, The European Travel Commission; Andrea Baccuini, Esperto in Destination Design, CEO & Partner 5 Club, Italian Leisure Management, Founder & Partner Big Spaces; Luca Bigliardi, Architetto e Presidente FIABCI Italia, International Real Estate Federation; Enrico G. Cleva, Architetto e Presidente NEWH, The Hospitality Network chapter Milano; Chiara Caliceti, General Manager DOC-COM; Alessandro Colombo, Architetto e docente presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano; Marisa Corso, Ceo MC International; Fabiola De Battista, Architetto e Presidente Consiglio Ordine Architetti della Provincia di Belluno; Andrea Forni, Architetto Coordinatore CNA del Gruppo di Lavoro Grandi eventi, pianificazione, trasparenza, tutela del territorio Olimpiadi 2026; Marco Malacrida, Director Italy STR, Founder Italia Hospitality; Stefano Maurizio, Architetto, Studio Architetto Stefano Maurizio, Marcon (VE) e referente Comitato Italiano Paralimpico Veneto, Micaela Musso, Presidente AREL-Associazione Real Estate Ladies; Giorgio Palmucci, già Presidente ENIT, Confindustria Alberghi e consigliere del ministero del Turismo; Ambra Piccin, Architetto, Studio Ambra Piccin, Cortina d’Ampezzo (BL).

Coordinati dal Professore Ordinario del Dipartimento Design, Politecnico di Milano, Francesco Scullica.

Speaker di grande interesse

Fra i numerosi relatori che si sono susseguiti  nella varie tappe proposte fino ad oggi da “Welcoming Gate – Projects & Development” ricordiamo Carolina Pacchi, Vice Rettore ai Rapporti istituzionali e con il territorio del Politecnico di Milano; Gino Baldi, Direttore operazioni Aera Terminal dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia presso Save Spa; Laura Daglio, Architetto e Professore Associato in Tecnologia dell’Architettura presso il Dipartimento ABC del Politecnico di Milano; Luca Mangia, Director, Fund & Asset Management presso Coima SGR Spa; Marco Grigoletto, Vice Presidente e Amministratore Delegato di Funivie Arabba S.P.A. SB e Presidente dell’Anef (Associazione Nazionale Esercenti Impianti a Fune) del Veneto; Marialisa Santi, Architetto e Presidente della Fondazione dell’Ordine degli Architetti della provincia di Milano;Matteo Bonazza, Direttore Generale di Progetto Turismo e Presidente di G&A GROUP; Orlando Volpe Maruggi, Coordinatore Nazionale dei preparatori fisici degli atleti azzurri della Fisip;Valeriano Antonioli, CEO Lungarno Collection; Sergio Schena, membro del CDA del Comitato organizzatore dei Giochi olimpici invernali di Milano Cortina 2026; Rossana Conti, General Manager del Grand Hotel Savoia Cortina d’Ampezzo; Ruben Santopietro,Ceo & Founder di Visit Italy; Stefano Longo, Presidente Fondazione Cortina. E gli architettiAlessandro Scandurra, Isabella Steffan, Manuela Mannino, Stefano Maurizio.

Turismo e accessibilità

L’edizione 2023 di WG si è aperta a giugno a Sondrio, uno dei territori montani protagonista dei grandi eventi dei prossimi anni. Il focus dell’incontro è stato esaminare come l’Italia stia trasformando la propria visione di turismo fuori dalla bidimensionalità sport e neve.

Poi a novembre si è tenuto a Cortina un appuntamento che ha ruotato intorno al tema del design inclusivo; l’organizzazione delle Paralimpiadi in Italia può infatti promuovere la piena accessibilità per tutti a una dimensione fatta di sport, panorami e attività della montagna. Tappe che hanno prodotto tantissimi contenuti grazie a relatori di valore e a un dibattito molto stimolante.

E ora Milano!

Una gara contro il tempo

L’Italia dei grandi eventi rappresenta un booster formidabile di rinnovamento e di sviluppo per i territori che li ospiteranno: Torino, Taranto, Genova e Milano-Cortina con la Valtellina sono i primi “gate” di quel concetto di “welcoming” che tanto potrà giovare al nostro paese sia in termini di realizzazione e riqualificazione di strutture e infrastrutture, sia per l’incremento dell’offerta turistica e ricettiva. Si va da Genova Capitale europea dello sport in questo 2024, alle ATP Finals di tennis di Torino, ai Giochi del Mediterraneo 2026 di Taranto.

Tutti appuntamenti che rappresentano una gara contro il tempo, che si può vincere solamente insieme: ed è per questo che gli incontri di WG sono rivolti a architetti, designer, imprenditori, progettisti, trend setter e developer, catene alberghiere, albergatori, operatori del F&B. E poi a player istituzionali pubblici e privati, come comuni, enti, istituzioni di categoria, DMO, consorzi, università; ed infine media e blogger e operatori della filiera turistica

Tra gli enti patrocinatori dell’iniziativa: Regione Lombardia, Federalberghi Milano, Lodi, Monza e Brianza, Ordine degli architetti pianificatori, paesaggisti e conservatori della provincia di Milano, Politecnico di Milano, Polidesign.

Picture of Welcoming Gate
Welcoming Gate
CONDIVIDI
CONDIVIDI

ARTICOLI CORRELATI